————————————————————————————————————–

Ho conosciuto Ercole Fragasso nel periodo in cui ho servito il Paese come Sottosegretario alla Difesa.

Avevo bisogno di una persona che si occupasse dell’ufficio stampa e mi presentarono alcuni professionisti.

Tra questi, un maggiore (allora, oggi colonnello) del corpo militare della croce rossa, giornalista, dalla faccia simpatica, con il sorriso stampato sul viso, che mi sembrò da subito essere un tipo sveglio.

Negli anni successivi mi accorsi che era fin troppo sveglio: sapeva diventare amico di tutti, lavorare con generosità, essere propositivo e vulcanico ma con due priorità che non poteva tradire , la Juve e le donne!

Sulla prima avevo poco da obiettare, sia per consonanza di fede calcistica sia per le continue e divertentissime gag e scaramucce del quale si rendeva protagonista scontrandosi con il mio aiutante di campo, interista sfegatato.

Sulla seconda invece potrei scrivere un poema.

Non c’era trasmissione televisiva od evento al quale mi accompagnasse, dal quale uscisse senza numeri di telefono o contatti nuovi: in sintesi ero uno strumento per aumentare la sua già ricca agenda amorosa!

Ma anche questo fu un aspetto che contribuì a far passare momenti di ilarità indimenticabili.

Cosi come sono indimenticabili quelli seri vissuti in giro per il mondo, nei teatri di guerra, nella promozione dell’industria Italiana o in tutta Italia per essere sempre vicini alle forze armate. In quei frangenti sapeva essere un’ombra silenziosa ed istituzionale e un tutt’uno con me e la squadra (quasi una famiglia) con la quale lavoravamo come stakanovisti.

Oggi il Colonnello intraprende una nuova avventura, dopo i libri, il giornalismo, i commenti in tv e le mille cose che ha fatto: un blog.

Non posso che augurargli che sappia portarla avanti come ha fatto tutto il resto, nella vita, da Number One, anche se ho un retropensiero….

Non sarà mica un nuovo modo per aumentare l’agenda dei numeri di telefono femminili? Un forte abbraccio, Colonnello Fragasso.

Ad maiora!

Guido Crosetto

Print Friendly, PDF & Email

Di Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.